Probabilmente se sei arrivato qui è perché anche tu, come me, sei affascinato dall’idea di gioielli in legno da indossare.
Che si tratti di un bracciale in mogano, di un anello in ulivo o di un paio di orecchini in ebano, un bijoux nella più pregiata delle materie prime rappresenta sempre un oggetto in grado di impreziosire qualsiasi outfit e trasmettere la particolare attenzione verso l’ambiente che ci circonda.
Proprio quest’ultimo aspetto è quello che li differenzia dai gioielli tradizionali, donando a un manufatto in legno un valore intrinseco addirittura maggiore rispetto ai gioielli in oro o argento.

Per potersi però definire veramente eco-friendly, un gioiello in legno non può basarsi solo sull’utilizzo della materia prima, ma dovrebbe rispettare tutti i canoni legati a trattamenti che non vadano a “contaminarla”.
Se anche tu ami indossare un bijoux in legno perché ti piace l’idea di avere a contatto con la tua pelle qualcosa di veramente naturale, sicuramente sarai d’accordo con me sul fatto che un trattamento a base di prodotti sintetici finisca inevitabilmente per togliergli il suo principale pregio.

Oggi vorrei quindi parlarti di tutti quei componenti naturali, come vernici, oli e cere, che utilizzo per realizzarlo e che produco da solo nel mio laboratorio artigianale.
Sono sicuro che leggendo questo articolo fino alla fine, scoprirai che quel bijoux, che magari hai già avuto occasione di ammirare, è addirittura più bello e prezioso di quanto immaginavi.

Gioielli in legno, una passione sempre più diffusa

Sono sempre di più le persone che scelgono di impreziosire il proprio outfit con gioielli artigianali in legno, e di conseguenza aumentano le aziende e i laboratori che li realizzano.
Non basta però dire gioielli in legno per essere sicuri di indossare bijoux ecologici, perché non tutti riescono a mantenere quel concetto di naturalità che li rende esclusivi.
Come si può evitare di contaminare quei preziosi?
Utilizzando vernici naturali al posto di prodotti sintetici, scegliendo oli vegetali e resine naturali per la finitura del legno, oppure encausti di cere pure per impermeabilizzarli.

Sicuramente si tratta di processi più lunghi e complessi.
Non vi sono dubbi che optare per una vernice sintetica risulterebbe più semplice e veloce rispetto alla realizzazione in laboratorio, in quanto si trovano sugli scaffali di ogni centro fai da te.
Anche l’impiego di un olio minerale,  come quello di vasellina, risulterebbe sicuramente più agevole rispetto alla realizzazione ad hoc di un impregnante con un mix di oli con specifiche proprietà antiossidanti.
Qualcuno potrebbe anche chiedersi “perché mai dovremmo utilizzare encausti di cere pure, quando in commercio vi sono tanti prodotti sintetici per l’impermeabilizzazione del legno?

Realizzare da soli prodotti naturali per rifinire ogni oggetto richiede tempo, competenze e pazienza, e alcuni potrebbero pensare che la mia scelta rappresenti solo una perdita di tempo, ma non abbiamo detto che un gioiello in legno piace proprio perché è ecologico?
Avrebbe senso scegliere un ciondolo, un paio di orecchini o un anello in legno perché è un gioiello naturale, e poi proteggerlo con sostanze che di naturale hanno veramente poco?

Condividi questa pagina

Disclaimer e Condizioni

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. I contenuti su questo blog sono rilasciati con licenza CCPL Creative Commons, Attribuzione  - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0. Conosci i tuoi diritti qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.